Allenamento consapevole applicato alla scrittura. Di Paolo Loner

scrittura sport

Alcuni mesi fa ho deciso di allenarmi per imparare a scrivere. L’istruzione ricevuta, le mie scelte di vita e scolastiche hanno fatto di me una persona con tante esperienze di vita e competenze acquisite su campi sportivi e professionali, ma sulla scrittura decisamente no. Leggendo e studiando molto e apprezzando il modo in cui i libri vengono scritti, ho deciso che anche io voglio imparare a scrivere e a scrivere bene. Ho pensato subito ad un allenatore. Un allenatore che alleni alla scrittura. Decido così di proporre il progetto al mio amico e collega Stefano Massari. La sua esperienza di anni come editor e copy writer, la conoscenza delle tecniche di allenamento mentale che condividiamo oramai da

Leggi tutto...

Apprendimento creativo. Di Riccardo Spadoni

apprendimentocreativo

Ogni processo della nostra esistenza rappresenta un’esperienza di apprendimento. Ogni apprendimento ha un livello qualitativo o, per così dire, di evoluzione che determina un innalzamento e un progresso delle capacità umane. Ne era convinto l’antropologo, sociologo e psicologo Gregory Bateson, punto di riferimento di Palo Alto e considerato il padre dell'approccio sistemico influenzando con la sua ricerca molti approcci contemporanei. Per Bateson esistono cinque livelli di sviluppo dell’apprendimento, riscontrabili in ogni forma di espressione umana, partendo da un livello 0 estremamente impoverito di consapevolezza ad un livello 4, altamente innovativo e creativo. Trovo interessante dimostrare quale corrispondenza essi abbiano con lo studio e l’apprendimento scolastico, nel tentativo di dimostrare quanto questo genere di processo debba evolversi verso forme creative e maggiormente evolute.

Leggi tutto...

I 10 indicatori dell'eccellenza nello sport. Di Paolo Loner

eccellenza sport4life

Ho allenato e alleno la parte mentale di molti atleti. In questi anni passati su campi sportivi, laghi e palestre ho cercato di cogliere da ognuno quali possano essere i principali indicatori e atteggiamenti mentali che caratterizzano un atleta orientato all’eccellenza. Ne ho individuati 10 e l’ordine con cui li presento non è per importanza. 
1. È un atleta la cui passione per lo sport che pratica, spinge e motiva la costruzione del progetto.
2. Il duro lavoro e i sacrifici sono vissuti come realizzazione di sé. In questi atleti c’è un profondo, maturo e serio senso del divertimento e di felicità.

Leggi tutto...

Rafforzare la mente. Di Paolo Loner

potenziare mente sport4life

Ci sono centinaia di programmi e di proposte i cui destinatari sono sportivi, adolescenti ma anche manager e imprenditori. Questi programmi hanno come obiettivo “rafforzare la mente” ma ad oggi ci sono poche prove scientifiche della loro efficacia. Raramente sono studiati e applicati secondo la metodologia accettata dalla comunità scientifica (1). Per la verifica della bontà di questi metodi di allenamento mentale ci vogliono specifiche professionalità, anni di osservazione e migliaia di storie di percorsi da analizzare. Nessuno è in grado oggi di affermare che un metodo sia più o meno efficace dell’altro, ma di certo nessuno di questi è stato sottoposto ad una valutazione rigorosa. Detto questo ci sono diverse aree che allenano l’atleta adolescente nel suo processo di crescita mentale e che sono riconosciute valide da una prassi consolidata. Una di queste è l’allenamento all’autoregolazione.

Leggi tutto...

La routine nello sport. Di Paolo Loner.

routine2 sport4life

Ho letto un libro (Rituali quotidiani di Mason Currey del 2016 ed. Vallardi) in cui sono state raccolte le “indefinite varietà, imprevedibili follie e inimitabili routine degli artisti.” È delle routine nello sport che la lettura di questo libro mi ha spinto a scrivere e condividere alcune riflessioni tratte anche dal lavoro quotidiano con atleti. La routine nello sport è una sequenza di azioni che un atleta esegue sempre nello stesso modo per “entrare” in gioco, per prepararsi mentalmente a ciò che verrà e per alimentare un dialogo interiore costruttivo. La routine è uno strumento per raggiungere quella condizione “ideale” che è concentrazione, isolamento e attivazione che consente all’atleta di entrare nel match. Possiamo sintetizzare che la routine crea le condizioni per il perfetto incontro tra la mente consapevole e la performance dell’atleta.

Leggi tutto...

Allenarsi fuori dall’area di comfort. Di Paolo Loner

comfort zone sport4life

Allenarsi fuori dall’area di comfort è un allenamento complicato e inizia dalla testa. Uno dei motivi per cui è complicato, oltre alla pigrizia della nostra mente, è anche per una serie di miti e di paradigmi che vanno sfatati. I miti e i paradigmi che elencherò sono il risultato dell’osservazione sul campo di centinaia di atleti da parte del team Sport4Life. Ma vediamo quali sono.

Leggi tutto...

Matteo Berrettini e la sua super stagione anche grazie alla preparazione mentale di Stefano Massari.

Berrettini sport4life

Intervista su SpazioTennis.com

Negli ultimi tempi è sulla bocca di tutti. Matteo Berrettini, classe 1996, è una meravigliosa realtà del nostro tennis. Con la finale al torneo Challenger di Istanbul ha raggiunto il suo best ranking (127) conquistando la posizione numero 15 nella Race to Milan. Coach Vincenzo Santopadre ci ha parlato di lui e di questo momento d’oro da trattare con i guanti, oltre ad alcune considerazioni sul fratello minore Jacopo e sulla nuova stagione di Serie A1.

Leggi tutto...

Semplice allenamento? No grazie, allenamento consapevole. Di Paolo Loner.

pratica deliberata sport4life

Hai guardato il golf, il tennis, lo sci, la box in televisione e ti sembra divertente e ti piacerebbe praticare questo sport assieme ai tuoi amici. Prima cosa che fai ti iscrivi ad un corso, acquisti abbigliamento e attrezzi sportivi e dopo qualche mese di lezione sei in grado di allenarti da solo e raggiungere un minimo di autonomia. Ti alleni per un periodo da solo e dopo un po’ torni da un allenatore per qualche altra lezione e via di nuovo ad allenarti e a giocare con i tuoi amici. Piano, piano gli errori più “stupidi” si fanno sempre più rari e raggiungi un livello di competenza sufficiente per divertirti e toglierti qualche soddisfazione. Quante storie sportive si sviluppano così. Adulti che si avvicinano ad uno

Leggi tutto...

La paura nell'attività sportiva e a scuola. Di Paolo Loner

paura sport4life

L’immagine fisica della paura la posso rappresentare in un fermo immagine che conosco molto bene. È il momento della partenza di uno schema di gioco nel football americano. Prima del comando da parte del quarterback tutti gli atleti sono nella posizione “pronti”, i muscoli contratti, tutto il corpo poggia su dita o punta dei piedi pronti per lo scatto e l’azione. Il corpo produce ormoni adrenalinici che potenziano i muscoli per il difficile compito che li aspetta. Ecco immagina che un'atleta che ha paura durante un match, mantiene per molto tempo questo stato fisico e mentale con il sangue pieno di adrenalina e il corpo teso allo sforzo per prepararsi ad un “via”, che però non avverrà mai. Per quanto in forma potrai essere, nel giro di pochi minuti crollerai fisicamente e tutta la tua performance ne risentirà e alla lunga, purtroppo anche la tua salute. La paura non è negativa. La paura è un’emozione che ci aiuta a proteggere noi stessi e ciò che abbiamo di più caro. La paura è un’emozione che conoscono le persone di coraggio perché quando

Leggi tutto...

Il pensiero positivo nello sport e nella vita non basta. Di Paolo Loner

Pensiero positivo sport4life

Una allenatrice con cui lavoro, poche sera fa durante un incontro con i suoi atleti ha chiesto ad una di loro di utilizzare il pensiero positivo evitando di arrabbiarsi quando sbaglia. Personalmente non credo che coltivare pensieri positivi sia sufficiente per migliorare una performance in allenamento o in gara. Su questo tema desidero esprimere e condividere ciò che ho studiato e sperimentato in questi anni.

Occorre qualche cosa di più del "pensiero positivo" per assumere realmente il controllo della nostra mente durante una performance sportiva. Non è sufficiente imprimere una direzione positiva alla nostra energia mentale semplicemente alimentando pensieri positivi ed eliminando quelli negativi. Il semplice pensiero positivo potrebbe non

Leggi tutto...

I nostri partners

peregolibri barzano

Il progetto Sport4Life ha come partner logistico, organizzativo e co-costruttore dei progetti extra sportivi Perego Libri. 

logogymart

Il progetto Sport4Life in ambito della ginnastica artistica è sviluppato dal 2016 in collaborazione con la ASD GymArt 2014 di Pavia e i suoi allenatori.

centro tennis roseda

Il progetto Sport4Life in ambito tennistico è stato sviluppato dal 2014 al 2017 in collaborazione con il Maestro Federale Stefano Moroni presso il CT Roseda di Merate (LC).

garda danze logo2

Il progetto Sport4Life in ambito della danza sportiva è sviluppato dal 2013 in collaborazione con GardaDanze di Castelnuovo del Garda (VR) e il direttore tecnico Nicola Lonardi 

QUICKCOMbz

Il progetto Sport4Life ha come sponsor imprenditori così. "Grazie Paolo e Stefano per tutto quello che fate. Se per voi va bene pensavo di sponsorizzare il progetto, lo faccio proprio volentieri. Credo nel progetto a prescindere da tutto." Cristian Cantisani

Waibi

 Per l'area della comunicazione e in particolare dello sviluppo del sito Sport4Life si appoggia a un partner prezioso, un'impresa di nuova generazione con grandi competenze nell'area del web e social.

 hotel regina logo

"Vi ringrazio per quello che fate nel mondo dello sport, ma in particolar modo per l'aiuto che date ai giovani a 360 gradi. E' bello constatare che ci sono persone che credono nei benefici dello sport a tutti i livelli" Claudia Cantisani.